Marsupio KIBI

Perchè scegliere un marsupio?

I supporti strutturati, comunemente detti “marsupi ergonomici” possono essere generalmente delle valide alternative per coloro che non si sentono in sintonia con le legature di una fascia.
Generalmente sono adatti a bimbi che mantengo la seduta in quanto non modellabili come una fascia, sia in larghezza che in altezza  e quindi con maggiore difficoltà di aderire in maniera ottimale, fisiologica ed ergonomica al bambino molto piccolo rischiando che esso si “insacchi” all’interno del supporto con la possibilità di ostruire le vie respiratorie.

Va detto però che esistono supporti strutturati che si possono adattare bene anche ad un neonato.
Chiaramente il risultato ed il contenimento non sarà mai come con la fascia.
Ne parleremo in un altro post.

Fino a qualche anno fa, i “marsupi ergonomici” in commercio erano pochi,  ma decisamente poco regolabili e quindi non adatti a tutte le corporatute ed alle differenti fasce di età del bambino.
Oggi esistono numerosi marchi, non tutti validi, ma decisamente molto regolabili.
Proprio per questo non bisogna cadere in un acquisto errato ma chiedere sempre il parere di persone esperte di babywearing come le consulenti Babywearing Italia®.

Caratteristiche del marsupio regolabile Kibi

Ultimamente si sente molto parlare del marsupio KIBI, i pareri delle mamme in rete sembrano essere per lo più positivi per cui, spinta dalla curiosità di aggiornamento, ho deciso di testare il Kibi.
Il Kibi è un supporto strutturato prodotto in Repubblica Ceca.

I colori sono molto affascinanti con fantasie semplici e questa volta ho scelto un bel rosso.

img_20161107_114733

Appena aperta la confezione che si presenta in un comodo packaging di cartone, ho iniziato a cercare di districarmi un tutte le regolazioni che ha il marsupio.

La seduta completamente aperta è decisamente grande ed adatta ad un toddler, ed il sistema di riduzione tramite 4 bottoni automatici è sicuramente ingegnoso anche se bisogna fare attenzione a spostare i bottoni in quanto potrebbero saltare i cappucci che li rifiniscono, come è successo a me la prima volta che li ho mossi.
Oltre ad i bottoncini che si spostano, si può ulteriormente regolare con una coulisse.
Come gli altri supporti strutturati è indicato da quando il bimbo mantiene la seduta chiaramente rispettando l’ergonomia e la divaricazione naturale.

Il pannello in altezza è completamente regolabile. E’ diviso in due parti regolabili, una più bassa ed una più alta. La regolazione avviene tramite cinghie di nylon.

La qualità del tessuto non è eccellente, prediligendo noi tessuti in cross twill, broken twill o jacquard. Sicuramente è meno sostenitivo di questi ultimi, essendo destinato soprattutto a toddler.

Gli spallacci sagomati per una migliore ergonomicità, possono essere regolati ed aderire al pannello in modo da modellarlo meglio sul corpo del bimbo e su quello del portatore.
L’imbottitura degli spallacci non è eccessiva, ma confortevole ed adatta anche a chi ha una corporatura esile.
Tra i due spallacci, c’è un cinturino regolabile in altezza e in apertura, che li unisce per garantire maggiore confort e che essi non scivolino dalle spalle del portatore.

kibi_dettaglio_fibbia

Lateralmente ha due fibbie di plastica ognuna con chiusura di sicurezza (sistema open-lock). Questo permette di incrociare gli spallacci dietro la schiena.
Gli spallacci hanno una doppia regolazione.
La casa produttrice indica anche di poter utilizzare la posizione sul fianco, ma Babywearing Italia® non suggerisce mai la posizione sul fianco con il marsupio, qualsiasi esso sia.
Questa posizione infatti non rispetta la fisiologia del bambino e l’ergonomicità del produttore.

Tutti i marsupi sono adatti alla posizione pancia a pancia e schiena, non sul fianco.

Cosa molto carina è il fatto che quando non lo si usa e lo si tiene comune in vita, può essere chiuso in modo da non creare intralcio.

Stessa cosa per il cinturone ventrale. L’imbottitura non è eccessiva, ma la cosa piacevole è che il fascione è suddiviso in 3 pezzi impunturati separatamente.
Questo lo rende molto modellabile ed adattabile a tutte le corporature, cosa non scontata per tutti i supporti struttutati.
Il sostegno però è minore e con il tempo e l’uso il fascione tende a piegarsi in due nell’altezza.
Termina con una fibbia open – lock che male non fa!

kibi_dettaglio_cintura

Conclusioni

In conclusione ho trovato il kibi un buon supporto strutturato. I materiali usati non sono di eccellente qualità (molti genitori si sono lamentati della rottura di qualche pezzo) ma la manifattura è buona ed il prodotto è ben studiato per adattarsi in maniera confortevole a diverse corporature.
Per gli amanti dei supporti basic, potrebbero esserci eccessive regolazioni, chiaramente necessarie per le caratteristiche di questo marsupio.
Non è indicato ma i bambini molto piccini ed il suo uso è  indicato da quando il bimbo mantiene la seduta.

Interessante è il prezzo.
Sul sito ufficiale, il costo è di € 108.00. Decisamente un buon prezzo per un supporto che può coprire diverse tappe evolutive del bambino.

Autore: Ilaria Cinefra, doula, formatrice e consulente Babywearing Italia®

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.